Hai otturazioni dentali in amalgama? Potrebbero aumentare i livelli di mercurio nel sangue

Hai più di otto otturazioni dentali in amalgama? Potrebbero aumentare i livelli di mercurio nel sangue

Fonte: Università della Georgia

Sommario:

Secondo una recente ricerca, le otturazioni composte da amalgama dentale, una miscela di mercurio, argento, stagno e altri metalli, contribuiscono significativamente a mantenere livelli prolungati di mercurio nell’organismo.

I restauri di superfici dentali composti da amalgama dentale, una miscela di mercurio, argento, stagno e altri metalli, contribuiscono in modo significativo ai livelli prolungati di mercurio nel corpo, secondo una nuova ricerca del dipartimento di scienze della salute ambientale dell’Università della Georgia presso il College of Public Health .

Questa ricerca, che ha analizzato i dati di quasi 15.000 individui, è la prima a dimostrare una relazione tra otturazioni dentali ed esposizione al mercurio in una popolazione rappresentativa a livello nazionale. I risultati sono stati pubblicati online la scorsa settimana e saranno disponibili nell’edizione cartacea della rivista Ecotoxicology and Environmental Safety a dicembre.

“La carie dentaria è una delle malattie croniche più diffuse”, ha affermato Lei Yin, scienziata nel dipartimento di scienze della salute ambientale e autrice principale dello studio. “Penso che la maggior parte delle persone abbia sperimentato otturazioni dentali, ma il tipo di materiale utilizzato dal dentista non è qualcosa di veramente discusso”.

L’esposizione al mercurio da otturazioni dentali non è una nuova preoccupazione, ma studi precedenti erano incoerenti e limitati, secondo Xiaozhong “John” Yu, professore di scienze della salute ambientale e coautore dello studio.

“Questo studio sta cercando di fornire i livelli più accurati di esposizione, che costituiranno la base scientifica per effettuare la valutazione del rischio futuro”, ha detto Yu, aggiungendo che lo studio è stato il primo a controllare anche età, istruzione, etnia, razza, genere , fumo e consumo di frutti di mare che contribuisce in modo noto ai livelli di mercurio nel corpo.

I ricercatori hanno ulteriormente analizzato l’esposizione per tipi specifici di mercurio e hanno riscontrato un aumento significativo del metil mercurio, la forma più tossica di mercurio, correlata alle otturazioni dentali. Yu ha detto che questo risultato suggerisce che il microbiota intestinale umano, una raccolta di microrganismi che vivono nell’intestino, può trasformare diversi tipi di mercurio.

L’amalgama dentale è il materiale di riempimento dentale ideale da oltre 150 anni, perché è conveniente e resistente. Tuttavia, circa la metà del composto contiene mercurio, un metallo pesante noto per essere tossico ad alti livelli, causando danni al cervello, al cuore, ai reni, ai polmoni e al sistema immunitario. Una nuova ricerca suggerisce che il metil mercurio può causare danni anche a bassi livelli.

“Come tossicologi, sappiamo che il mercurio è veleno, ma tutto dipende dalla dose. Quindi, se si dispone di una sola amalgama dentale, forse è OK. Ma se si hanno più di otto amalgame dentali, il potenziale rischio di effetti avversi è maggiore “, Ha detto Yu. Le persone con numerose otturazioni dentali che sono anche esposte al mercurio da altre fonti, come frutti di mare o ambienti di lavoro, sono maggiormente a rischio.

I risultati mostrano che gli individui con più di otto otturazioni avevano circa il 150% in più di mercurio nel sangue rispetto a quelli senza nessun amalgama. L’americano medio ha tre otturazioni dentali, mentre il 25 percento della popolazione ha 11 o più otturazioni.

Secondo il suo sito Web, la Food and Drug Administration degli Stati Uniti considera le otturazioni in amalgama dentale sicure per gli adulti, ma afferma che “le donne in gravidanza e i genitori con bambini di età inferiore ai sei anni che sono preoccupati per l’assenza di dati clinici sui risvolti sanitari a lungo termine dovrebbero parlare con il loro dentista “.

Lo studio ha anche esaminato le resine composite dentali, un’alternativa senza mercurio per otturazioni dentali che possono rilasciare piccole quantità di bisfenolo A o BPA, che possono causare danni allo sviluppo o alla riproduzione. I risultati non hanno trovato alcuna associazione tra otturazioni dentali e BPA urinario, ma sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere l’esposizione BPA da materiali a base di resina.

“È importante che medici e pazienti siano informati nelle loro scelte”, ha affermato Yin. “Ora abbiamo un eccellente punto di partenza per valutare il potenziale rischio di materiale dentale per la salute umana”.

 

Fonte della storia:

Materiale fornito dall’Università della Georgia . Nota: il contenuto può essere modificato per stile e lunghezza.

Riferimento della pubblicazione:

  1. Lei Yin, Kevin Yu, Simon Lin, Xiao Song, Xiaozhong Yu. Associations of blood mercury, inorganic mercury, methyl mercury and bisphenol A with dental surface restorations in the U.S. population, NHANES 2003–2004 and 2010–2012Ecotoxicology and Environmental Safety, 2016; 134: 213 DOI: 10.1016/j.ecoenv.2016.09.001

University of Georgia. “Have more than eight dental fillings? It could increase the mercury levels in your blood.” ScienceDaily. ScienceDaily, 27 September 2016. <www.sciencedaily.com/releases/2016/09/160927143042.htm>.

 

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *