I microbi e i metaboliti dei neonati indicano i futuri disturbi del neurosviluppo infantile

0

Il microbiota ed i metaboliti infantili differenziano i controlli (sani) e le future diagnosi di disturbo dello sviluppo neurologico

“… In questo studio possiamo constatare che ci sono nette differenze nella flora intestinale (microbiota) già nel primo anno di vita tra chi svilupperà autismo o deficit di attenzione e chi non lo farà … ” “… Abbiamo riscontrato associazioni con alcuni fattori che interessano i batteri intestinali, come il trattamento antibiotico durante il primo anno del bambino, che è legato ad un aumento del rischio di queste patologie… ” “… I bambini che avevano ripetute infezioni all’orecchio durante il primo anno di vita avevano un rischio maggiore di ricevere una diagnosi di disturbo neurologico dello sviluppo più avanti nella vita… ” “… Probabilmente non è l’infezione in sé ad essere il colpevole, ma i ricercatori sospettano un legame con il trattamento antibiotico… ” “… I ricercatori hanno anche scoperto che la presenza di batteri Citrobacter o l’assenza di batteri Coprococcus aumentavano il rischio di future diagnosi… ” ‘… Sia Coprococcus che Akkermansia muciniphila hanno potenziali effetti protettivi sull’ospite, poiché questi batteri sono strettamente correlati con importanti sostanze nelle feci, come la vitamina B e i precursori dei neurotrasmettitor

i che svolgono ruoli vitali orchestrando segnali nel cervello… ’ “…Complessivamente, abbiamo visto deficit in questi batteri nei bambini che in seguito hanno ricevuto una diagnosi neurologica di anomalia dello sviluppo… ” “ … Una possibile spiegazione potrebbe essere che il trattamento antibiotico abbia disturbato la composizione della flora intestinale in un modo che contribuisce ai disturbi dello sviluppo neurologico. Il rischio che il trattamento antibiotico danneggi la flora intestinale e aumenti il rischio di malattie legate al sistema immunitario, come il diabete di tipo 1 e i reumatismi infantili, è stato dimostrato in studi precedenti…” “…La ricerca è in una fase iniziale e sono necessari ulteriori studi, ma la scoperta che molti biomarcatori per futuri disturbi neurologici dello sviluppo possono essere osservati in tenera età, apre la possibilità di sviluppare protocolli di screening e misure preventive a lungo termine”.

Autism and ADHD are linked to disturbed gut flora very early in life

Infant microbes and metabolites point to childhood neurodevelopmental disorders

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

COMPILA IL MODULO ONLINE!